An

Da Ufopedia.

(Differenze fra le revisioni)
(Nella mitologia sumera e greca)
(Galleria fotografica)
 
Riga 27: Riga 27:
Immagine:Anu1.jpg|Stele con raffigurato An
Immagine:Anu1.jpg|Stele con raffigurato An
Immagine:Aion_mosaic_Glyptothek_Munich_W504.jpg|Urano con [[Gaia]]
Immagine:Aion_mosaic_Glyptothek_Munich_W504.jpg|Urano con [[Gaia]]
 +
Immagine:Evidenza15.jpg|Crono taglia i genitali del padre Urano
Immagine:Urano_003.jpg|Il pianeta Urano
Immagine:Urano_003.jpg|Il pianeta Urano
Immagine:Rubens-Saturno-detalle.jpg|Crono che divora i figli
Immagine:Rubens-Saturno-detalle.jpg|Crono che divora i figli

Versione attuale delle 12:14, 14 ago 2019

Statuetta di An.

An in lingua sumera, Anum o Anu in accadico, era il dio celeste della mitologia mesopotamica. Artefice del creato, è padre degli dei e sposo della dea Antum. Gli era sacro il numero 60, massima cifra del sistema esadecimale mesopotamico. I sumeri gli attribuivano il pianeta che noi chiamiamo Urano.

Nacque insieme con la sua controparte Ki, la Terra, dal Mare primordiale (Nammu) costituendo inizialmente un unico insieme (chiamato Montagna Cosmica, l'An-Ki). An e Ki furono in seguito separati dal dio Enlil, da essi stessi generato.

Il dio An/Anum presiede l'assemblea degli Anunnaki, ed inoltre compone la triade cosmica insieme agli dei Enlil ed Enki. Fa anche parte dei quattro Dei creatori, che comprende la triade precedente insieme alla dea Ninhursag. Il luogo principale del suo culto si trovava ad Uruk, più esattamente l'antichissimo Tempio di An.

La Via di Anu era sia il settore equatoriale della volta celeste terrestre sia quello sulla Terra. Era lo stesso settore del cielo che conteneva al suo centro la fascia zodiacale delle costellazioni. Questa fascia zodiacale fu usata anche per identificare le ere (vedi Era astrologica).

Indice

Le teorie di Zecharia Sitchin

Secondo Zecharia Sitchin, An sarebbe stato il primo re sul pianeta Nibiru dopo l'unificazione, succedendo ad Alalu: era quindi sovrano di Nibiru ai tempi in cui gli Anunnaki discesero sulla Terra. Visto che gli Anunnaki avevano l'abitudine di dare il nome dei loro re ai pianeti, venne dato il nome di An al pianeta che noi chiamiamo Urano. Secondo Sitchin il dio greco Zeus era una derivazione ellenica della mitologia sumera nella figura di Enlil (ed il dio greco Poseidone di Enki). Visto che tra i sumeri Enlil era il figlio di An (ed Enki un'altro figlio illegittimo), allora per parallelo si può dire che nella mitologia greca Crono (e quindi il Saturno romano) fu una derivazione di An.

Nella mitologia sumera e greca

Il pianeta che noi chiamiamo Saturno, nella mitologia sumera era chiamato Anshar e non An (che era Urano). Anshar era il quinto sovrano di Nibiru della dinastia unificata dopo la guerra nord-sud, ed An probabilmente fu il decimo (vedi sovrani di Nibiru). Il fatto che nella mitologia greca sia Urano (e non Chrono) ad essere associato all'alieno anunnako An è sensato in quanto in effetti le tavolette sumere riportano che An fece su Marte un duello col precedente governate di Nibiru Alalu e che durante il duello, prima che An uccidesse e seppellisse Alalu in una caverna laterale di una collina (vedi Faccia su Marte), Alalu addentò e strappò i genitali ad An, come in effetti accade nel mito in cui il figlio di Urano, Crono, taglia i genitali del padre.

In Ufologia

Alcune fonti dicono che Anu, nella guerra Pleio-Siriana, decise di tradire la Lega Stellare e di schierare gli Anunnaki e Nibiru dalla parte della Fratellanza Oscura (e quindi dei Rettiliani). Oggi, sotto Marduk (o secondo altre fonti una co-reggenza Enki-Enlil), Nibiru sarebbe ancora dalla parte della Federazione galattica, costituendone l'ammiraglia della flotta. Anu (umano) è oggi il patriarca regnante della casa Reale di Avyon di Quinta Dimensione.

Galleria fotografica

Bibliografia

Collegamenti esterni

http://en.wikipedia.org/wiki/Anu

http://www.pleias.bravehost.com/

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Menu principale
Strumenti