Seconda venuta

Da Ufopedia.

Gesù di Nazareth in un'immagine di fantasia
Maitreya o Istruttore del Mondo, forse Gesù di Nazareth tornato per la fine dei tempi, forse l'Anticristo, forse solo un mitomane
Gesù ricostruito come tipico ebreo palestinese mediorientale di carnagione olivarstra di capelli e occhi neri di 2000 anni fa.

Nel Cristianesimo per "seconda venuta" si intende la seconda venuta di Gesù; suoi sinonimi sono secondo avvento e parusia, che è una parola di origine greca usata in vari ambiti e che deriva dal termine greco parousía, che significa "presenza". Secondo la filosofia di Platone è la presenza nel mondo sensibile dell'essenza ideale.

Indice

Rapporto con l'Apocalisse

Per l'Apocalisse di Giovanni, il motivo della seconda venuta sarà il regno di pace e giustizia che Cristo instaurerà per la durata di mille anni sul suo trono davidico, prima del giudizio dei vivi e i morti, giudizio che avverrà dopo la risurrezione dell'umanità; i giusti saranno destinati per la vita eterna e gli empi per la dannazione eterna.

Quindi per l'Apocalisse, nel secondo avvento Gesù tornerà nella gloria per regnare in una "nuova creazione" con i giusti che hanno accolto la salvezza, sconfiggendo il malvagio che in quel tempo gli muoverà guerra. Il malvagio, l'empio, o Satana, sarà quindi incatenato per mille anni, durante tutto il regno del Messia che sarà appunto un regno eterno e pacifico.

In base a questa ipotesi escatologica, cui manca l'avallo del magistero ecclesiastico, ci sarebbe una parusia "intermedia", che scollegherebbe la seconda venuta dall'"ultimo avvento"[1] e dalla parusia finale, quella del giudizio universale.

Nella teologia cristiana, indica il ritorno sulla terra dell'anima di Gesù alla fine dei tempi. La Parusia ricorreva di frequente nella predicazione apostolica. Paolo di Tarso, infatti, nella Prima lettera ai Corinzi sperava di essere ancora vivo all'epoca della Parusia, tant'è che conclude questa lettera con l'espressione maràna tha, Vieni o Signore (I Cor 16,22), presente anche alla fine del libro dell'Apocalisse di san Giovanni Apostolo ed Evangelista (Ap 22,20). È un tema ricorrente negli Atti degli Apostoli, scritti nei primi decenni dopo Cristo, nel periodo in cui la morte dei primi cristiani comincia ad originare domande sulla sorte dei corpi e delle anime. Il computo cronologico di quando avverrà il ritorno glorioso di Gesù sfugge alla conoscenza, ma a saperlo è solo il Padre (Mt 24,36). Ma certo è che quando accadrà esso sarà manifesto a tutte le popolazioni della terra: "Come la folgore viene da oriente e brilla fino a occidente, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo" (Mt 24,27). San Paolo tuttavia specifica: "Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l'apostasia e dovrà essere rivelato l'uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s'innalza sopra ogni essere che viene detto Dio o è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio" (2 Tessalonicesi 2,3-4).

Rastafarianesimo

Il Rastafarianesimo, movimento religioso millenarista, vede la seconda Venuta del Signore nel Re dei re Haile Selassie I e costituisce attualmente uno tra i gruppi che presta maggiore attenzione a tale prospettiva escatologica del libro della Rivelazione di Giovanni. I Rastafari, membri un movimento religioso nato in seno al Cristianesimo, proclamano il secondo Avvento, cioè la Parusia del Messia Cristo che ritorna nella terra come Re dei re davidico per regnare, con il nome di Haile Selassie I (Potenza della Trinità).

Islam

Minareto di Gesù nella Moschea di Damasco

Nell'Islam sciita i Duodecimani sono in attesa della ricomparsa, alla fine dei tempi, del 12° Imam, Muhammad al-'Askari, mai morto ma nascosto, che tornerà a manifestarsi e a ristabilire la giustizia in Terra. Detto questo anche i musulmani (sia sunniti che sciiti) attendono il ritono del profeta Isa (come chiamano Gesù) per la fine dei giorni. La fine dei giorni per l'Islam, per la precisione, vede il ritorno prima di Gesù e poi del Mahdi, che ripristineranno il bene sulla Terra. Secondo una tradizione Gesù per un certo tempo starà e divulgherà il suo messaggio in Siria, a Damasco ed è per questo che nella Moschea degli Omayyadi di Damasco un minareto è chiamato "di ˁĪsà", visto che da esso calerà in terra quello che per la cultura islamica è considerato un grandissimo profeta.

Influenze nella cultura contemporanea

La parusia è al centro della trama dei primi due volumi della Trilogia di Valis dello scrittore statunitense Philip Dick, Valis e Divina invasione. Nel romanzo di fantascienza Come ladro di notte (1966) di Mauro Antonio Miglieruolo, la Parusia, intesa come la cancellazione della vita intelligente dall'universo, è il fine supremo della autoproclamata Congrega degli Inumani. Nel 1919 il premio Nobel Yeats ha scritto una poesia dedicata all'argomento: The Second Coming.[2]

Maitreya

Vivrebbe dal 1977 nella comunità pakistana di Londra un sedicente profeta contemporaneo, che si fa chiamare Maitreya o Istruttore del Mondo, che dice di essere Gesù (ma anche Krishna e il Mahdi) tornato per la fine dei giorni (inizio dell'Era dell'Acquario). Comunica i suoi commenti sull'attualità mediante contatto telepatico con uno scultore scozzese, Benjamin Creme e la sua rivista Share International. Per mostrare quanti nella storia hanno rivendicato questo ruolo si veda la lista dei sedicenti Messia. Se costui sia una figura positiva (cioè sia veramente Gesù ritornato), negativa (cioè sia un falso profeta, mandato dai rettiliani) o un semplice mitomane solo il futuro lo potrà dire.

Operazione assimilazione iniziata

In ufologia si pensa che quella che l'Apocalisse di San Giovanni e il Corano descrivono come la fine dei giorni sia la descrizione di due eventi diversi: 1° il passaggio dall'Era dei Pesci all'Era dell'Acquario e (si spera) il passaggio dalla terza dimensione alla quarta (entrando a tutti gli effetti nella Federazione galattica). 2° il Giorno del Giudizio che nessuno sa quando arriverà ma che vedrà giudice Dio e giudicati tutti nel multiverso (uomini e alieni). Quello che interessa questi anni è credo solo il primo punto. L'assimilazione della Terra nelle zone galattiche amministrate dalla Federazione galattica avverrà apparentemente come una lotta tra bene e male in un crescendo in cui alla fine vincerà il bene (cioè gli angeli, o alieni siriani) contro il male (cioè i demoni, o alieni rettiliani).

In effetti era già stato deciso tutto da tempo. C'è stata tempo fa una guerra tra siriani e pleidiani per il predominio nella Via Lattea. Vinsero i siriani, si divisero i settori e la Terra rientrò nei settori siriani: questo per la sostanza. Poi pleiadiani e siriani fecero pace per contrastare l'avanzata del nemico comune rettiliano e si costituì la FG. La FG al contrario dell'impero draconiano ha uno statuto che prevede che i pianeti che entrano nella FG devono volerlo, cioè che bisogna rispettare il libero arbitrio del pianeta. La Terra fa parte di quei pianeti dalla civiltà in formazione (è quello che noi chiameremmo terzo mondo) e la FG per questi pianeti ha una procedura standard di non-intervento. La rivoluzione industriale e lo sviluppo tecnologico ci stanno però facendo uscire da questa categoria e quindi si stà avviando la procedura standard di assimilazione.

I siriani della FG avrebbero tre opzioni: 1° invaderci (ma le loro leggi lo impediscono, non i loro mezzi, che ielo permetterebbero benissimo). 2 lasciarci nella zona di limbo esterna alla frontiera alla mercè di un'invasione rettiliana (con asservimento, sterminio, ecc..). 3° assimilarci col nostro consenso. Per ottenere quest'ultimo risultato si userà Gesù tornato per gli ultimi giorni e una spettacolarizzazione del repulisti delle infiltrazioni demoniche/rettiliane/illuminati nella società umana e un massiccio apporto di procedure amministrative ed energia (denaro confiscato agli illuminati filo-rettiliani), cosìcchè al culmine quelli della FG incasseranno la riconoscenza adorante delle masse terrestri e quindi la Terra entrerà ufficialmente nella FG e l'operazione assimilazione sarà conclusa.

Ritorno di Gesù in ufologia

Curva di crescita della popolazione

Secondo alcuni ufologi il ritorno di Gesù alla fine dei tempi servirà a stabilizzare la situazione economica e demografica terrestre di oggi. Le curve di crescita della popolazione mostrano un'impennata negli ultimi cinquant'anni sconosciuta nei tempi precedenti e apparentemente inarrestabile. La produzione alimentare agricola e il tasso di natalità dipende in ultima analisi dai mercati finanziari internazionali e oggi coll'abbandono della parità aurea e l'introduzione della moneta elettronica vi è una produzione di denaro (virtuale?) e titoli di debito che è analogamente in impennata apparentemente inarrestabile e i mercati sono impazziti. Questo è ciò che succede in biologia quando si avvia una coltura batterica in un becher. All'inizio vi sono pochi batteri nel nutriente ma dopo poco tempo il becher è saturato di batteri e di muffa che hanno colonizzato tutto l'ambiente alimentandosi del nutriente (gli uomini sulla terra sono allo stesso punto). Le religioni abramitiche come il cristianesimo (2,1 miliardi di persone) e l'Islam (1,8 miliardi) aspettano il ritorno di Gesù/Isa alla fine dei tempi (di sviluppo della terra) in cui la situazione insostenibile verrà da lui risolta. Idem per gli indiani (1,3 miliardi) con Krishna e per i cinesi (1,5 miliardi) con Maitreya. Gli angeli (o alieni della Federazione galattica) hanno predisposto questi miti di fondazione con channelling adatti (Gesù, Muhammad, ecc.) in modo che quando il becher si fosse saturato avrebbero mandato un messaggero rispettato (lo stesso Gesù/isa di 2000 anni fa che ha vissuto per tutto questo tempo alimentato dal pane della vita, probabilmente, per cui era attrezzato geneticamente) che introducesse nelle regole dei mercati finanziari le procedure standard economiche della Federazione sulla terra. Così l'impennata della popolazione si stabilizzerà su una linea orizzontale di mantenimento e il ritrovato equilibrio dei mercati permetterà la completa robotizazzione dell'industria e uno sviluppo adeguato dell'agricoltura, che inizierà ad utilizzare su tutto il globo metodi industriali meccanizzati (come tra gli Iargani) e raffinate tecniche di bonifica e canalizzazione, in modo che la colonia terra abbia una produzione e distribuzione dei beni sufficiente per tutti. Così il ritrovato equilibrio demografico assopirà le tensioni etniche ed eviterà la terza guerra mondiale (apocalisse nucleare). Da notare che i siriani e i pleiadiani della Federazione galattica cercano di salvarci (da noi stessi) mentre i rettiliani e i grigi dell'Impero draconiano soffiano sul fuoco e inducono panico in modo da innescare le tensioni di autoannientamento dei terrestri se proprio devono rinunciare al loro dominio sulla terra. Si discuta se la terra sarà indipendente, o sotto la FG, o l'Impero di Orione, non sotto l'Impero draconiano e si faccia in modo soprattutto che la terra non arrivi mai all'autodistruzione nucleare o ecologica. Per risolvere il problema delle colonie rettiliane nel sottosuolo terrestre (vedi monte Shasta) e delle infiltrazioni rettiliane nell'elite terrestre e dell'affiliazione dei dna-misti si può suggerire che tutti costoro si stacchino politicamente dall'Impero rettiliano per affiliarsi ai Bellatrixiani della Federazione Galattica o ai Rettiliani della Lega di Orione e rinuncino a cibarsi degli umani (si veda il sito La quinta colonna).

Interpretazione ufologica dei mille anni

Secondo alcuni ufologi i mille anni in cui Gesù regnerà e Satana sarà incatenato sono i mille anni di pace che la Federazione galattica concederà alla Terra, tra il periodo precedente in cui il pianeta era protetto dagli attacchi delle flotte stellari draconiane (dalla flotta siriana) ma non dalle sue infiltrazioni "politiche" (massoneria, ecc.) e dalle guerre interne di concentrazione politico-militare e il periodo successivo in cui la Terra farà parte della Federazione e dovrà contribuire con truppe e finanziamenti alla flotta stellare della Federazione nella difesa della frontiera e nella guerra perenne con l'impero draconiano. I mille anni serviranno a creare e stabilizzare il governo mondiale terrestre e la catena di comando che lo legherà alla Federazione (sostituendo quella attuale governata dai rettiliani).

Note

  1. Cf. Treccani Vocabolario online.
  2. Trad. it.: William Butler Yeats – "Il Secondo Avvento" su newsky.it. URL consultato il 2-1-2010.

Voci correlate

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Menu principale
Strumenti